Sostieni i nostri progetti gratuiti sul territorio di Sala Bolognese con una piccola donazione:

sabato 11 luglio 2015


ABBIAMO VINTO!


Anche  grazie alle oltre 30 mila firme raccolte, la battaglia di Martina è giunta a buon fine: il ministero dell'Istruzione ha inviato alle scuole una circolare nella quale è stato ribadito che sono i dirigenti scolastici, gli insegnanti e i genitori a "prendere insieme qualsiasi decisione che riguardi il piano dell’offerta educativa e formativa in una scuola. Vale anche per i libri e le biblioteche scolastiche". Non solo.
Davide Faraone, sottosegretario all'Istruzione, ha affermato che "nessun sindaco può intervenire in tal senso, né meno che mai può decidere quali libri possono stare o meno all’interno di un istituto: è un ambito di competenza comune della comunità scolastica, fatta di famiglie e operatori della scuola".

Nessun commento: