Dislessia

MaCheLè utilizza il font di scrittura "OpenDyslexic": puoi scaricare anche tu il font gratis cliccando QUI.

domenica 3 gennaio 2016

Io ci sono e tu– 3 dicembre 2015 - Cappuccetto Rosso


Io ci sono e tu - 3 dicembre 2015

Bellissimo pomeriggio di "Io ci sono e tu?" dedicato a Cappuccetto Rosso.

Roba da piccoli? Mica tanto!
Abbiamo cercato di raccontare la storia di Cappuccetto Rosso nella sua versione più famosa, quella dei fratelli Grimm, ossia quella con il lieto fine per Cappuccetto, che viene salvata dal Cacciatore.
Abbiamo poi raccontato anche la versione di Perrault, in cui il lieto fine è a favore del Lupo, che si "pappa" Cappuccetto: in pochi conoscevano questo finale.





Ci siamo avventurati nel libro "La congiura dei Cappuccetti" di Stefano Bordiglioni, che ci ha presentato una classe fantasiosa alle prese con tutti i tipi di Cappuccetto Rosso immaginabili: Cappuccetto Sozzo, Rozzo, Russo, Tozzo... risate garantite!



Per continuare sul filone di Cappuccetto Rosso, i ragazzi e le ragazze si sono divertiti a leggere ad alta voce e al leggio (coraggiosi!) un brano ciascuno dal libro "Esercizi di stile su Cappuccetto Rosso" di David Conati: è stato davvero divertente e in molti hanno voluto leggere più di una pagina!
Un vero successo che ripeteremo sicuramente con atri libri: questi ragazzi fanno davvero a gara per leggere ad alta voce... che soddisfazione!


Dopo questo approccio allegro alla lettura, abbiamo cambiato atmosfera proiettando le bellissime e inquietanti immagini di "Cappuccetto Rosso - Una fiaba moderna" di Roberto Innocenti: il doppio finale ha fatto sì che ognuno potesse scegliere la propria conclusione della storia: il lieto fine o la fine tragica.



Abbiamo regalato ad ognuno una bella cartolina su Cappuccetto Rosso donata dalla Biblioteca e siamo passati al laboratorio di manipolazione.


La pasta di sale è facilissima da fare in casa e offre davvero tanti spunti creativi.
Noi ci siamo ispirati alle imminenti festività natalizie per realizzare delle decorazioni per alberi, finestre, pacchetti regalo, ecc.

Ecco la nostra ricetta per la PASTA DI SALE:
  • 1 kg di sale fino
  • 1 kg di farina
  • circa 1 litro d'acqua
Mescolare farina e sale con un cucchiaio, aggiungere l'acqua a filo mescolando col cucchiaio, poi con le mani.
Se il composto dovesse essere troppo appiccicoso, aggiungere poca farina.
Formare una palla, prelevare dei pezzetti e dare il via alla fantasia creando con le mani o stendendola e ritagliando con formine da biscotti.
Un consiglio: coprite sempre il piano di lavoro con un telo di plastica e usate formine e mattarelli di plastica, perché il metallo si corrode facilmente e può fare la ruggine.
Far asciugare all'aria rigirando ogni tanto le formine o cuocere nel forno (meglio se ventilato) a bassa temperatura fino ad asciugatura completa.
Quando le formine sono asciutte si possono colorare con le tempere.







***
Se avete voglia di vedere e sentire gli "Esercizi di stile su Cappuccetto Rosso" direttamente dal suo autore, ecco il video:






2 commenti:

David Conati ha detto...

Complimentissssssssssssssssssimi!!! Un'idea grandiosa... (perché le storie non finiscono mai...) ;)!

Mamme che leggono ha detto...

Grazie a te David per il tuo bellissimo libro! Ai ragazzi è piaciuto tantissimi!

Monia.